lavoratori fragili

Con la circolare n° 96 del 05-08-2022 l’INPS ha fornito le istruzioni in materia di bonus ai lavoratori fragili previsto dalla legge n. 234/2021, all’articolo 1, comma 969. Si tratta di un’indennità una tantum a favore dei soggetti destinatari durante l’anno 2021 del trattamento di cui all’articolo 26, comma 2, del decreto-legge n. 18/2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 27/2020.

Per i lavoratori sopraindicati, cosiddetti “fragili”, è stato quindi previsto, in presenza dei requisiti indicati dalla menzionata norma, il riconoscimento di un’indennità una tantum in misura pari a 1.000 euro per l’anno 2022.

Tale indennità (di seguito denominata bonus ai lavoratori fragili o bonus) “non concorre alla formazione del reddito ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e non è riconosciuto per essa accredito di contribuzione figurativa”, per espressa previsione del citato comma 969.

L’indennità viene riconosciuta, previa domanda, da presentarsi entro e non oltre il 30 novembre 2022.

I destinatari del bonus ai lavoratori fragili sono i lavoratori dipendenti del settore privato, aventi diritto alla tutela previdenziale della malattia presso l’INPS, che hanno percepito nel corso dell’anno 2021 la tutela di cui all’articolo 26, comma 2, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, e successive modificazioni.

La presentazione della domanda va effettuata on-line attraverso il servizio dedicato accedendo al portale web dell’Istituto www.inps.it.

Le credenziali di accesso ai servizi dell’Istituto sono attualmente le seguenti:

• SPID di livello 2 o superiore;

• Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);

• Carta nazionale dei servizi (CNS).

In alternativa al portale web, l’indennità, di cui alla presente circolare, può essere richiesta tramite il servizio di Contact Center integrato, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare l’apposita pagina INPS cliccando qui

Ti potrebbero interessare