Statuto

Articolo 1

Denominazione, sede

E’ costituita ai sensi dell’art.14 e seguenti del codice civile la Smart Workers Union (SWU) quale libera associazione sindacale unitaria delle lavoratrici e dei lavoratori, anche disoccupati, subordinati ed autonomi di ogni categoria lavorativa pubblica o privata (intercategoriale), nazionalità, convinzione politica e religiosa, associati per la difesa degli interessi comuni, professionali, economici e morali.

La SWU è indipendente da governi di qualsiasi natura, da confessioni religiose e da partiti politici.

Il Simbolo dell’associazione è unicamente quello riportato in allegato che costituisce parte integrante del presente Statuto

L’uso della sigla e del simbolo “SWU.” appartengono esclusivamente al soggetto registrante che ne concede l’uso gratuito all’associazione, salvo disporre diversamente, e possono essere utilizzati solo dagli organi statutari in carica.

L’uso improprio della sigla e/o del simbolo comporterà l’attivazione dei procedimenti di tutela e sanzionatori previsti per legge.

L’associazione Smart Workers Union è disciplinata dal presente Statuto, nel rispetto e nei limiti delle leggi statali e regionali.

La SWU ha provvisoriamente sede presso il domicilio del suo Segretario Generale ed è raggiungibile e contattabile tramite posta elettronica certificata pec@pec.smartworkersunion.it, ed il sito web ufficiale https://smartworkersunion.it

La durata dell’associazione Smart Workers Union, salvo quanto stabilito all’art. 19, è a tempo indeterminato.

Articolo 2

Scopi della SWU

E’ compito principale della SWU:

  • Favorire e diffondere la cultura del lavoro prestato tramite strumenti digitali, telematici e piattaforme software specifiche, svolto da qualsiasi luogo fisico non vincolato da giornate e orari di lavoro prestabiliti, convocando assemblee, conferenze e dibattiti pubblici anche nelle scuole, fondando circoli culturali, organi di stampa e centri studi, utilizzando principalmente strumenti telematici;
  • Organizzare le lavoratrici ed i lavoratori e guidarli per la difesa e l’affermazione dei loro interessi intervenendo a tutti i livelli politici, sociali, economici e mediatici;
  • Contribuire alla ricerca di una occupazione per tutte le lavoratrici ed i lavoratori disoccupati tramite corsi di formazione, agenzie del lavoro pubbliche e private e specifiche convenzioni;
  • Difendere gli interessi ed i diritti morali ed economici delle lavoratrici e dei lavoratori corrispondenti alle loro esigenze;
  • Promuovere il miglioramento delle condizioni di lavoro e di vita delle lavoratrici e dei lavoratori attraverso specifiche convenzioni per gli associati;
  • Favorire scelte politiche intese ad incoraggiare l’occupazione in genere nelle varie attività intercategoriali, con particolare riferimento a garantire la parità di genere ed il lavoro prestato tramite strumenti digitali, telematici e piattaforme software specifiche;
  • Proteggere le lavoratrici e i lavoratori contro ogni arbitrio datoriale; Tutelare ed assistere collettivamente ed individualmente le lavoratrici e i lavoratori nelle vertenze sindacali in genere e nelle controversie derivanti dai rapporti lavorativi;
  • Stipulare, rinnovare, modificare i contratti collettivi di lavoro nazionali, integrativi e specifici accordi, regolamentando tutti gli aspetti del rapporto di lavoro prestato tramite strumenti digitali, telematici e piattaforme software specifiche, al fine di migliorare le condizioni di vita/lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori;
  • Favorire la partecipazione attiva degli associati alla vita della SWU principalmente tramite piattaforme digitali partecipative;

E’ altresì compito della SWU:

  • Dare ampia diffusione attraverso i media, social network e piattaforme digitali partecipative, di tutte le attività, iniziative e rivendicazioni rivolte al miglioramento delle condizioni di vita/lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori;
  • Al fine di migliorare le condizioni di vita/lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori, contribuire al miglioramento ed alla gestione delle forme integrative previdenziali, mutualistiche, di assistenza sociale, welfare aziendale e di formazione professionale;
  • Rappresentare gli interessi e le istanze delle lavoratrici e dei lavoratori che prestano la loro opera tramite strumenti digitali, telematici e piattaforme software specifiche, presso enti, comitati, consigli di amministrazione e simili, nonché presso gli organismi internazionali;
  • Promuovere corsi di formazione professionali di vario genere utilizzando principalmente piattaforme telematiche;
  • Realizzare organismi bilaterali, con le finalità che verranno contrattate tra le parti;
  • Promuovere, anche insieme alle altre organizzazioni sindacali di categoria, intercategoriali o confederali (anche tramite accordi specifici, affiliazioni o adesioni a Federazioni/Confederazioni) la maggior unità possibile delle lavoratrici e dei lavoratori nel perseguire le rivendicazioni comuni;
  • Curare i contatti con le Organizzazioni Sindacali degli altri Paesi;
  • Attuare rapporti con le associazioni di volontariato sociale “no-profit” promuovendo anche iniziative dirette.

L’associazione SWU. si qualifica come ente non commerciale senza scopo di lucro e pertanto il suo eventuale patrimonio non potrà essere distribuito tra i soci, anche indirettamente, a meno che la destinazione sia imposta per legge.

Articolo 3

Gli strumenti

  • La SWU, per lo svolgimento degli scopi descritti all’ articolo 2, si avvarrà anche di Infrastruttura digitale per la democrazia partecipativa che diverrà il solo strumento ufficiale per le decisioni dell’associazione;
  • La piattaforma sarà in grado di ospitare tutti i processi partecipativi dell’associazione (Organismi, assemblee, iniziative, proposte, votazioni finali per il governo e la gestione dell’associazione).
  • L’associazione SWU, per il perseguimento delle finalità istituzionali, si avvale prevalentemente delle attività dei propri associati, prestate in forma volontaria, libera e gratuita.

Articolo 4

Patrimonio ed esercizi sociali

Il Patrimonio dell’associazione SWU è costituito:

  • da eventuali contributi volontari effettuati dai soci fondatori;
  • da eventuali contributi di singoli e di enti pubblici e privati;
  • da eventuali versamenti liberamente effettuati dagli associati, destinati a specifiche finalità istituzionali, da individuarsi ad opera del Consiglio Direttivo;
  • da eventuali versamenti, sempre volontari, effettuati dagli associati;
  • da eventuali quote associative annuali o straordinarie, deliberate dell’Assemblea dei soci fondatori ed ordinari, nei casi che saranno da individuarsi ad opera del Consiglio Direttivo;
  • da ogni altra eventuale entrata derivante o connessa con le attività esercitate.

Articolo 5

L’esercizio sociale si chiude il 31 dicembre di ciascun anno.

Articolo 6

I soci

Sono ammessi come soci le persone fisiche che condividono gli scopi dell’associazione SWU.

I soci si distinguono in:

  • fondatori: coloro che costituiscono l’associazione SWU sottoscrivendone l’atto costitutivo;
  • ordinari: coloro che richiedono l’iscrizione;
  • onorari: coloro che per prestigio, competenza e meriti vengano nominati all’unanimità dalla Segreteria Nazionale; tale qualifica ha esclusivamente finalità onorifica.

L’iscrizione all’associazione SWU è intrasmissibile.

La qualifica di socio dà diritto:

  • a partecipare, anche attivamente su base volontaria, alla vita dell’associazione SWU.;
  • a partecipare all’elezione degli organi direttivi ed a proporsi come candidato;
  • ad essere informati delle iniziative e degli eventi organizzati;

La qualifica di socio è subordinata all’accoglimento della domanda da parte della Segreteria Nazionale.

All’atto della presentazione della scheda di adesione all’associazione SWU, ogni aspirante socio ha diritto di prendere visione del presente Statuto e di essere informato su ogni aspetto – legale, fiscale, operativo – conseguente alla sua adesione all’associazione stessa.

L’iscrizione all’associazione SWU è convalidata dalla semplice firma di un componente la Segreteria Nazionale sulla scheda di adesione.

La scheda di adesione all’associazione SWU è predisposta su apposito modello predisposto dalla Segreteria Nazionale.

I soci all’atto della richiesta di iscrizione devono iscriversi alla piattaforma digitale partecipativa per ricevere tutte le comunicazioni dell’associazione SWU, ivi comprese le convocazione alle Assemblee, l’obbligo di informazione e/o convocazione, si intenderà assolto mediante pubblicazione sulla piattaforma digitale partecipativa.

L’elenco dei soci dell’associazione SWU è unico, numerato progressivamente, conservato e aggiornato – in copia telematica – a cura della Segreteria Nazionale.

Articolo 7

I soci sono tenuti a rispettare le norme del presente Statuto e le deliberazioni della Segreteria Nazionale, la cui inosservanza può dar luogo, nei casi più gravi e su delibera motivata e unanime della Segreteria Nazionale, alla esclusione del socio, salva la ratifica del Collegio dei Probiviri Nazionale.

L’esclusione può aver luogo anche per indegnità del socio, sempre su delibera motivata della Segreteria Nazionale.

Articolo 8

La qualità di socio si perde per decesso, dimissioni ed esclusione nei casi sopra indicati.

La perdita della qualifica di socio non dà diritto alla restituzione dei contributi a qualsiasi titolo versati, né ad alcun altro tipo di liquidazione, né all’uso del simbolo.

AMMINISTRAZIONE

Articolo 9

L’associazione SWU è amministrata dalla Segreteria Nazionale composta da un minimo di tre ad un massimo di sette componenti scelti tra i soci, fondatori ed ordinari, esclusivamente tramite la piattaforma digitale partecipativa di cui avrà accesso amministrativo.

I componenti sono nominati dall’Assemblea Nazionale, durano in carica quattro anni e possono essere rieletti, anche più volte.

Nella composizione della Segreteria Nazionale dovrà esserci almeno un socio fondatore.

Il rinnovo della Segreteria Nazionale avviene in sede di approvazione del bilancio relativo al quarto esercizio di carica.

La prima Segreteria Nazionale viene nominata temporaneamente fino al 2023 con atto costitutivo dell’associazione SWU ed avrà cura di organizzare e nominare anche gli altri organismi previsti, nonché, al termine del mandato, convocare le l’Assemblea Nazionale per il rinnovo degli organi statutari.

La Segreteria Nazionale temporanea potrà stabilire di integrare i componenti fino al numero massimo di sette.

Qualora venga meno un consigliere, la Segreteria Nazionale, alla prima riunione, provvede alla sua sostituzione.

La Segreteria Nazionale si riunisce validamente con la presenza della maggioranza dei consiglieri.

La Segreteria Nazionale è convocata tramite piattaforma digitale partecipativa contenente l’ordine del giorno, a cura del Segretario Nazionale e delibera a maggioranza assoluta dei presenti.

Articolo 10

La Segreteria Nazionale nomina al suo interno un Segretario Nazionale, un Vice Segretario Generale, un Tesoriere Nazionale .

Funzione del Segretario Nazionale è di rappresentare l’Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio, convocare la Segreteria Nazionale e l’Assemblea Nazionale dei soci, curare l’esecuzione delle deliberazioni della Segreteria Nazionale e sorvegliare il buon andamento amministrativo dell’associazione SWU, verificare il rispetto dello Statuto, presiedere le Assemblee e la Segreteria Nazionale e curare l’ordinato svolgimento dei lavori.

Il Segretario Nazionale, in caso d’urgenza, può esercitare i poteri della Segreteria Nazionale, salvo ratifica di quest’ultima alla prima riunione successiva.

Funzione del Vice Segretario è di esercitare le funzioni del Presidente, in caso di sua assenza o impedimento.

Funzione del Tesoriere Nazionale è di provvedere ai pagamenti e curare la tenuta della contabilità ed dei libri sociali;

E’ possibile cumulare più cariche in capo allo stesso componente della Segreteria Nazionale

Il Segretario e il Vice Segretario Generale possono delegare incarichi propri relativi ad una nomina posta in capo ai medesimi per l’espletamento di particolari compiti o incarichi anche ad un altro socio non facente parte del Segreteria Nazionale.

Articolo 11

La Segreteria Nazionale si riunisce tutte le volte che il Segretario Nazionale lo ritenga necessario o che ne sia fatta richiesta da almeno due dei suoi componenti e comunque almeno una volta all’anno per predisporre il Bilancio.

Articolo 12

La Segreteria Nazionale è investita dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria dell’associazione SWU, eccettuati solo quelli espressamente riservati all’Assemblea Nazionale dei soci dal presente Statuto.

Articolo 13

La Segreteria Nazionale può delegare specifiche attribuzioni a uno o più dei suoi componenti.

Articolo 14

Ai fini delle elezioni, delle votazioni e della vita interna dell’associazione SWU si fa rinvio all’utilizzo esclusivo della piattaforma partecipativa gestita dalla Segreteria Nazionale per lo svolgimento di tutte le attività previste, a cui hanno accesso tutti i soci in regola con il pagamento delle quote associative.

Articolo 15

Sino alla convocazione della prima Assemblea Nazionale per il rinnovo degli organi statutari, da tenersi entro il primo semestre dell’anno 2023, la Segreteria Nazionale si sostituirà a tutti gli organi elettivi previsti dallo Statuto ed alla nomina degli Organi Statutari Nazionali.

STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE

Articolo 16

L’associazione SWU è costituita dagli iscritti in regola con il pagamento delle eventuali quote associativa stabilite.

L’associazione SWU organizzativamente si articola su una unica struttura definita tramite la piattaforma digitale partecipativa.

Articolo 17

Sono organi dell’associazione SWU

  • I Soci
  • Assemblea Nazionale
  • Segreteria Nazionale
  • Collegio dei Probiviri Nazionale

Articolo 18

I soci sia con ruoli attivi che passivi all’interno dell’associazione SWU tramite piattaforma digitale partecipativa possono in qualunque momento:

  • fare proposte da sottoporre a votazione
  • partecipare ai dibattiti
  • votare deliberazioni
  • Approvare regolamenti
  • partecipare a sondaggi
  • informarsi di tutte le attività dell’associazione SWU
  • In caso di un numero elevato di soci appartenenti alla stesso settore, categoria, azienda, ente pubblico o territorio la Segreteria Nazionale può predisporre appositi gruppi sulla piattaforma digitale partecipativa che serviranno a trattare tematiche specifiche.

Articolo 19

L’Assemblea Nazionale è composta da tutti i soci unitariamente ed è il massimo organo collettivo deliberante dell’associazione SWU. Essa viene convocata ogni 4 anni dal Segretario Nazionale per eleggere la Segreteria Nazionale e gli altri organismi statutari, ed ogni anno per l’approvazione del bilancio.

L’Assemblea Nazionale può essere altresì convocata, in via straordinaria, secondo quanto stabilito dal presente Statuto.

L’ordine del giorno dell’Assemblea ordinaria sarà formulato dal Segretario Nazionale.

I compiti dell’Assemblea Nazionale sono:

  • definire gli orientamenti generali di natura politico sindacale
  • eleggere la Segreteria Nazionale;
  • eleggere il Collegio dei Probiviri;
  • approvare annualmente il bilancio predisposto dalla Segreteria Nazionale
  • Votare su proposta le modifiche dello Statuto

Le modalità di partecipazione all’Assemblea Nazionale, avviene esclusivamente tramite la piattaforma digitale partecipativa e non sono previste deleghe per le votazioni.

Su proposta della Segreteria Nazionale l’Assemblea Nazionale può essere chiamata a votare su modifiche dello statuto e deliberare sullo scioglimento del Sindacato. Tali decisioni, per essere valide, devono essere prese a maggioranza qualificata di tre quarti dei voti rappresentati ed il voto favorevole dei soci fondatori.

In tale sede si delibererà anche sulla nomina di uno o più liquidatori, determinandone i poteri e l’eventuale compenso, e delibera in ordine alla devoluzione del patrimonio ad altra associazione con finalità analoga o a fini di pubblica utilità del patrimonio dell’associazione SWU

Nell’ipotesi in cui allo scioglimento dell’associazione SWU e alle modifiche dello Statuto votino contrari i soci fondatori, la delibera dell’Assemblea dovrà essere all’unanimità.

Articolo 20

La Segreteria Nazionale è l’organo politico di direzione esecutiva dell’associazione SWU. Ha il compito di attuare le decisioni del l’Assemblea Nazionale e di tutte le istanze che provengono da parte dei soci tramite la piattaforma digitale partecipativa dell’associazione SWU, anche con riferimento agli atti di straordinaria amministrazione nonché a quelli di acquisto e cessione gestione dei beni immobili deliberati dagli organi competenti. Assicura la direzione delle attività del Sindacato e gestisce l’attività nazionale dell’associazione SWU per l’ordinaria amministrazione; rappresenta l’associazione SWU nei confronti delle controparti nazionali in tutte le fasi della contrattazione e può intervenire in quelle di contrattazione articolata sul territorio.

La Segreteria Nazionale delibera sulle questioni di propria competenza e su quelle che rivestono carattere d’urgenza.

Tali ultime questioni devono essere sottoposte alla ratifica dell’organo ordinario competente.

AMMINISTRAZIONE

Articolo 21

L’Associazione SWU in quanto libera associazione realizza la propria autonomia finanziaria mediante la contribuzione volontaria dei lavoratori.

I Contributi sindacali versati dai lavoratori e tutte le altre entrate saranno gestiti dalla Segreteria Nazionale che tramite la piattaforma digitale partecipativa, rendiconterà le spese effettuate ai soci predisponendo il bilancio nei tempi previsti.

Il fondo comune dell’Associazione SWU è costituito dai contributi di tutti gli iscritti e da ogni altra forma di contribuzione volontariamente erogata a favore dell’Associazione SWU nonché da tutti i beni mobili ed immobili acquisiti con l’utilizzo delle risorse finanziarie sopra indicate.

Articolo 22

La Segreteria Nazionale dell’Associazione SWU deve:

  1. Gestire le proprie risorse economico-finanziarie nell’interesse dei propri associati finalizzandole al perseguimento degli obiettivi politico-sindacali deliberati dell’Associazione SWU attraverso i propri organismi statutari e per la tutela dei propri soci, osservando i principi di lealtà e correttezza, vincolando le proprie iniziative agli obblighi della parità di bilancio e della relativa copertura finanziaria;
  2. predisporre annualmente il bilancio preventivo e consuntivo nel rispetto dei principi di chiarezza, verità e trasparenza dei dati contabili;
  3. far approvare dall’Assemblea Nazionale il bilancio consuntivo e preventivo entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di riferimento;
  4. pubblicare nella piattaforma digitale partecipativa i bilanci preventivi e consuntivi al fine di renderli noti ai soci e agli organismi;
  5. aprire un conto corrente, intestato all’Associazione SWU e comunicare i dati identificativi ai soci al fine di consentire i versamenti delle quote spettanti. Sullo stesso conto confluiranno altresì tutte le altre forme di contribuzione volontaria erogate a favore della stessa struttura.

Qualora dai controlli dovessero emergere violazioni contabili ed amministrative, la Segreteria Nazionale assume i provvedimenti politici, organizzativi e amministrativi necessari, ordinari e straordinari, al fine di ricondurre la situazione alla normalità.

Articolo 23

In ottemperanza delle norme vigenti si dispone altresì che:

  • è fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita del Sindacato, salvo che la destinazione o la distribuzione non vengano imposti dalla legge;
  • in caso di scioglimento dell’Associazione SWU, per qualunque causa sia dovuto, salvo diversa destinazione imposta dalla legge, il patrimonio sarà devoluto in base a quanto previsto dall’art. 5 del d.lgs 460/97;
  • i contributi associativi, di qualsiasi tipologia, sono intrasmissibili e non danno luogo ad alcuna rivalutazione o restituzione.

I singoli iscritti o gruppi di iscritti non possono chiedere le divisioni del patrimonio ne pretendere, in caso di recesso, quota alcuna per qualsiasi titolo, anche sotto forma di restituzione di contributi in precedenza versati.

GIURISDIZIONE INTERNA

Articolo 24

Le cariche esecutive, direttive, organizzative, di garanzia statutaria e di controllo patrimoniale sono incompatibili:

  • con le cariche governative ed elettive a livello internazionale, nazionale, regionale, provinciale, comunale e circoscrizionale, nonché con la candidatura ai suddetti mandati. L’accettazione della candidatura comporta l’immediata decadenza da ogni carica sindacale e la non eleggibilità per i 18 mesi successivi dalla fine del mandato o, comunque, per un periodo analogo in caso di mancata elezione;
  • con l’appartenenza agli organi esecutivi e direttivi dei partiti e dei movimenti politici a tutti i livelli.

Chiunque si trovi nella condizione di cui sopra deve optare per una sola carica con dichiarazione scritta entro 15 giorni e trascorso tale termine decade dalla carica sindacale.

L’iscrizione all’Associazione SWU non è compatibile con l’appartenenza ad associazioni segrete o palesi che pratichino principi contrari a quelli espressi dal presente Statuto o che, sotto qualsiasi forma, perseguano fini sindacali contrari a quelli dell’Associazione SWU

E’ incompatibile svolgere attività di direzione nell’Associazione SWU con l’iscrizione ad associazioni di categoria a scopo sindacale.

La perdita della qualità di iscritto è causa di decadenza da cariche di qualunque specie eventualmente assunte nell’ambito dell’organizzazione o in enti controllati o partecipati dalla medesima.

In tale ipotesi l’iscritto non può chiedere la divisione del patrimonio né pretendere quota alcuna per qualsiasi titolo, anche sotto forma di contributi in precedenza versati.

In caso di ricorso ad organi di giustizia diversi da quella interna, e quando è sopravvenuta la perdita della qualità di iscritto, l’iscritto stesso non può richiedere il ristabilire della carica sindacale precedentemente ricoperta se non attraverso nuove procedure elettive previste dal presente Statuto e secondo la disciplina contenute nel relativo Regolamento Assembleare.

Articolo 25

E’ passibile di sanzioni disciplinari l’iscritto all’Associazione SWU il cui comportamento sia contrario ai principi di democrazia e di garanzia dei diritti di altri iscritti e risulti lesivo per l’organizzazione sindacale o configuri violazioni di principi e norme dello Statuto.

Le sanzioni applicabili sono le seguenti in ordine di gravità:

  • biasimo scritto;
  • sospensione da 1 a 6 mesi dall’esercizio della facoltà di iscritto e conseguente destituzione dalla carica sindacale eventualmente ricoperta;
  • l’espulsione dall’organizzazione.

Tali sanzioni vengono irrogate, in relazione al tipo e alla gravità dell’infrazione, per:

  • comportamenti e atteggiamenti in contrasto con i principi fondamentali dello Statuto e del Regolamento; con le regole in essi precisati; con le corrette norme di leale comportamento verso l’organizzazione e gli scopi che la stessa persegue; con le norme fissate nei regolamenti approvati dagli organi statutari;
  • delitti dolosi, esclusi quelli di opinione, per i quali l’iscritto abbia subito condanna definitiva.

Articolo 26

Il collegio dei probiviri è competente a decidere sulle sanzioni disciplinari che riguardano tutti gli iscritti nonché, tutti i dirigenti sindacali ed è composto da almeno tre componenti.

Per il funzionamento, del collegio dei Probiviri , così come per le procedure e le modalità di delibera delle proprie decisioni, si attiene al Regolamento da approvarsi all’Assemblea Nazionale che disciplina l’operato dei Collegi dei Probiviri.

In veste di collegio arbitrale, il collegio dei probiviri nazionali, decide, sulle controversie per l’applicazione del presente Statuto limitatamente alle questioni di natura disciplinare.

Il Collegio dei Probiviri esprime altresì, alle istanze che ne facciano richiesta, pareri in merito alle interpretazioni delle norme statutarie relativamente all’applicazione degli articoli di natura disciplinare previsti dal presente Statuto, e dirime le controversie, i conflitti tra gli iscritti e gli organismi ai vari livelli, nei limiti stabiliti dal presente Statuto.

Articolo 27

L’attivazione della procedura avviene sulla base di una segnalazione scritta e motivata di un qualsiasi organismo o di un semplice iscritto, secondo le modalità contenute nel relativo Regolamento di funzionamento del Collegio, da approvarsi.

Articolo 28

In casi di particolare gravità, derivanti da sottoposizione a procedimenti penali, con esclusione dei reati di opinione, e comunque nei casi di procedimenti restrittivi della libertà della persona, la Segreteria Nazionale può sospendere cautelativamente l’iscritto dalla carica ricoperta o dall’esercizio delle facoltà di iscritto, per il tempo strettamente necessario all’inchiesta e alla decisione di prima istanza e all’esame dell’eventuale ricorso.

Il Collegio dei probiviri dovrà ratificare tale decisione entro e non oltre 30 giorni dalla adozione del provvedimento di sospensione. La sospensione cautelativa non costituisce sanzione disciplinare.

Articolo 29

Gli associati, e gli organismi hanno l’obbligo di osservare il presente Statuto, i Regolamenti predisposti ed approvati in conformità dello stesso e ogni altro provvedimento assunto in conformità dell’uno e degli altri.

Gli associati, in ragione della loro appartenenza all’organizzazione sindacale e dei vincoli assunti con la costituzione del rapporto associativo, accettano la piena e definitiva efficacia di qualsiasi provvedimento organizzativo, sanzionatorio e disciplinare adottato in conformità dello Statuto e dei Regolamenti dagli organi competenti. A tal fine sino alla definitiva conclusione dei provvedimenti di cui al capoverso precedente, pena la decadenza da iscritto all’Associazione SWU, non faranno ricorso ad organi di giustizia diversi da quelli previsti dal presente Statuto.

NORME GENERALI

Articolo 30

Sino alla convocazione della prima Assemblea Nazionale per il rinnovo degli organi statutari, da tenersi entro il primo semestre dell’anno 2023, la Segreteria Nazionale nominato con l’Atto Costitutivo, d’intesa con i soci fondatori provvederanno alla nomina diretta di tutti i componenti di tutti gli organi elettivi previsti dallo Statuto.

Possono essere nominati e/o eletti a qualsiasi carica, anche chi è posto in quiescenza purché, in regola con i versamenti dei contributi.

Tutti gli atti prodotti saranno sottoposti a convalida nel corso della 1^ Assemblea Nazionale da convocarsi entro il primo semestre dell’anno 2023.

Articolo 31

Per tutto quanto non specificamente previsto dal presente Statuto, si rimanda alle leggi ed ai regolamenti vigenti, ed ai principi generali dell’ordinamento giuridico.